Nel fresco orinatoio alla stazione

October 24th, 2014

sono disceso dalla collina ardente.
Sulla mia pelle polvere e sudore
m’inebbriano. Negli occhi ancora canta
il sole. Anima e corpo ora abbandono
fra la lucida bianca porcellana.
1929
2.
E’ il nobile sesso. E poi, di questo,
sola un’età (nobile sì, ma fresco !).
Di questa solo alcuni rari esemplari.
E infine, e poi… di te, ma tanto tanto
una sola immagine mi è cara.
1938-1949
3.
Veloce va l’atleta adolescente
entro il meriggio placido e lento.
Ma lo abbraccia il crepuscolo, e ne spicca
adesso la sua ferma ombra in Atene.
Se si riveste, noi assistiamo all’epoca
dei calzoncini.
1938-1949
4.
E’ l’ora in cui si baciano i marmocchi
assonnati sui caldi ginocchi.
Ma io, per lunghe strade, coi miei occhi
inutilmente. Io, mostro da niente.
1949-1955

Sandro Penna, da Poesie, Garzanti 2000

  • Spazio topo

  • you SHALL go in

  • Scansiona 1
  • What is and what should never be

    • [+]2015
    • [+]2014
    • [+]2013
    • [+]2012
    • [+]2011
  • Scansiona 4